Nils Udo: Il movimento Art in Nature

“La Natura è l’arte di cui siamo parte” sembrano affermare le installazioni ed opere fotografiche di Nils Udo

"Summer in the park", Nils Udo
“Summer in the park”, Nils Udo
"Sella Nest", Nils Udo
“Sella Nest”, Nils Udo

Nils Udo è un noto rappresentante dell’Art in Nature, movimento internazionale che coniuga le intenzioni della Land Art ad una visione più romantica ed ecologistica. Scultore della natura e fotografo delle proprie installazioni effimere, Udo ha iniziato nel 1972 il percorso attuale, che lo ha portato ad utilizzare per i propri progetti site specific i più diversi materiali reperibili in natura. Tali elementi sono composti, organizzati e fotografati in modo da trasformare la percezione di un soggetto statico e scultoreo in stupore e meraviglia per un’opera pervasa dal respiro della natura: grandi nidi realizzati con tronchi d’albero, sentieri di foglie colorate e tappeti erbosi sospesi come passerelle, radici intrecciate e composizioni di petali su acqua e sabbia.

"Summer in the park", Nils Udo
“Summer in the park”, Nils Udo
"Bamboo-Circle", Nils Udo
“Bamboo-Circle”, Nils Udo
"Langues de Feu", Nils Udo
“Langues de Feu”, Nils Udo
"Hetre Tombé", Nils Udo
“Hetre Tombé”, NiIs Udo

In tal senso l’artificio fotografico è il solo testimone possibile del gesto artistico e della deperibilità biologica dell’opera stessa, mentre le grandi tele ad olio riflettono l’emozione dell’autore e la sua onirica integrazione con l’ambiente.
Alla base di questa progettualità dell’artista, cresciuto fra i boschi della Franconia e del Tirolo, si trova l’intenzione di rendere l’idea dell’esprit vital che appartiene alla cultura naturalistica tedesca, mediando forme ed immagini che sembrano possedere un forte legame con la tradizione popolare, mitologica e fiabesca.

Boschi, spiagge, paludi, deserti diventano dunque campo d’azione e parte integrante con i loro elementi costitutivi dell’opera artistica in una concezione romantica piuttosto che concettuale, in una forma di meditazione spirituale ed estetica più prossima all’Oriente che alla Land Art americana.

"Root Sculpture", Nils Udo
“Root Sculpture”, Nils Udo
"Samsara Nid", Nils Udo
“Samsara Nid”, Nils Udo

Tra le opere più note di Udo troviamo “Clemson Clay-Nest”, una grande scultura che riproduce un nido di uccello su ampia scala, su cui l’artista scrive a proposito:

“Ho sentito l’odore della terra, delle pietre, del legno appena spezzato.
Ho costruito le alte pareti nido contorcendone il fondo.
Dal punto più alto del bordo del nido mi sporsi e guardai giù, sul suolo del bosco,
e poi su, ammiravo gli intrecci dei rami degli alberi con il cielo.

Ho sentito gli uccelli cantare e il vento soffiava forte.
All’alba sentivo tanto freddo da congelare. E il mio nido non era ancora finito.
Mentre ero accovacciato sul bordo alto del nido, poi, ho pensato:
Sto costruendo la mia casa, e sarà una casa silenziosa tanto da sentir suonare la foresta, e affonderà sotto le cime degli alberi, posandosi sull’umido del bosco, e sarà a cielo aperto anche se la notte sarà fredda, sentirò comunque il dolce calore della terra, che tanto scura e tanto profonda mi ospita”.

"Clemson Clay-Nest", Nils Udo
“Clemson Clay-Nest”, Nils Udo
"Clemson Clay-Nest", Nils Udo
“Clemson Clay-Nest”, Nils Udo

 

NilsUdo

Photo Credit: NilsUdo

WoodFeelsArt sui Social Network

articoli recenti

woodfeelsart Written by: