Come with Me: Percorsi nella natura con Ellie Davis

Per alcuni la foresta rappresenta un luogo di pace, mentre per altri è simbolo di presagio e risente delle tradizioni mitiche. In Come with me, il mio scopo è quello di permettere che lo spettatore ricavi le proprie conclusioni dalle immagine che scatto

Come with Me
“Come with Me”, Ellie Davies

Ellie Davis è un’artista e fotografa che per sette anni ha girato le foreste inglesi del South England creando opere che si ispirassero ad esse e al rapporto tra uomo e natura. “Come with Me” è una serie di fotografie che esplora il rapporto dell’artista nei confronti del paesaggio; il suo ruolo è stato quello di definire la sua l’identità umana nella natura cercando di tralasciare tutte le percezioni che l’uomo ha della natura, che sono in qualche modo mediate dalla nostra cultura.

Come with Me
“Come with Me”, Ellie Davies
Come with Me
“Come with Me”, Ellie Davies

Nell’intervista rilasciata a Nathalie Bradbury, la Davis afferma: Il mio lavoro esamina le modalità in cui le culture differenti percepiscono l’idea di natura e di foresta. Per alcuni rappresenta un luogo di pace, mentre per altri è simbolo di presagio e risente delle tradizioni mitiche. Il mio scopo è quello di permettere che lo spettatore ricavi le proprie conclusioni dalle immagine che scatto, senza dipendere da ciò che ci è stato trasmesso col tempo.

Come with Me
“Come with Me”, Ellie Davies
Come with Me
“Come with Me”, Ellie Davies

Se tutti gli spazi naturali sono utilizzati, modellati, diretti e coltivati dall’uomo, possiamo accedere mai al mondo naturale più primitivo e alle sue originali condizioni? In questa serie di fotografie realizzata a New Forest sono riprodotte delle “vie” realizzate con materiali naturali e artificiali che si districano tra gli alberi e finiscono per smarrirsi nell’oscurità del sottobosco. Ogni pezzo è stato progettato e costruito all’interno della foresta e ciò ha consentito di conferire maggiore importanza anche alla scelta dei materiali e al processo di fabbricazione. L’introduzione di materiali artificiali sul suolo boscoso è un intervento che spesso si propone in opere di questo genere ed è di rilevante importanza in quanto riflette il lato “costruito” della natura, con particolare riferimento alla tradizione della pittura vedutista e del suo ruolo nella mediazione e creazione del mito e del significato di “paesaggio”, che oggi noi identifichiamo e idealizziamo sotto alcuni canoni che abbiamo acquisito nel tempo. Le vie proposte dalla Davis sono costituite da materiali insoliti come pezzi di dipinti stracciati, polvere, lana e fogli di carta, tutti indizi che rimandano ai processi tradizionali del mestiere dell’artista. Ogni strada progettata dall’artista si basa sull’individuazione delle linee più naturali, ovvero quelle descritte dall’andamento del suolo, dal movimento dell’occhio in base all’inquadratura fotografica, oppure quelle descritte dagli spostamenti degli animali o in base a particolari punti che consentono di riconoscere il proprio orientamento all’interno della foresta; in ogni caso seguendo queste direttive il processo di costruzione delle scie di materiali risulta il più spontaneo possibile.

Come with Me
“Come with Me”, Ellie Davies
Come with Me
“Come with Me”, Ellie Davies

Ellie Davies ha creato delle opere che riflettono i percorsi ideali dell’uomo nella natura, percorsi che non sono descritti da scelte che inconsciamente vengono prese nel rispetto di tradizioni mediate nel tempo nei confronti dell’idea di paesaggio e natura. Il colore, la forma e il materiale di ogni strada dell’artista attingono e rispecchiano il paesaggio circostante. Queste vie delicate e temporanee rintracciano una traiettoria attraverso lo spazio, permettendo che l’artista si inscriva e si individui all’interno dell’ambiente per sviluppare un’interazione personale più ricca sul suolo boscoso. Queste traiettorie sono definite e ricoperte di materiali che trasformano il percorso naturale in un oggetto, un’immagine fotografica, uno spazio indefinito che mette in discussione la stabilità dei concetti di “luogo” e “natura”.

Come with Me
“Come with Me”, Ellie Davies
Come with Me
“Come with Me”, Ellie Davies

Ellie Davies

Nathalie Bradbury

Ellie Davies / WoodFeelsArt on Pinterest

WoodFeelsArt sui Social Network

articoli recenti

woodfeelsart Written by: